Snals Emilia Romagna Sede Regionale Snals Emilia Romagna
Sede Regionale SNALS
 
   oggi è Martedì 19 Novembre 2019, 15:02, ci sono 599 utenti connessi
Visitatori: 1711095   
 
 
 Home
 News nazionali
 News regionali
 L'opinione del Segretario Regionale
 Organi statutari regionali
 Convocazioni degli organi statutari
 Orari di consulenza
 Link utili
 Contatti
 Le notizie dalle Province
 Segreteria regionale Confsal
 Login
News del 07/11/2019

Titolo: Decreto Precari

Scheda sul decreto precari

Riportiamo, di seguito, una scheda sinottica riguardante il Decreto legge sui Precari

 

Fonte normativa

Decreto legge 29 ottobre 2019, n. 126 “Misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti”.

Pubblicato in G.U. n. 255 del 30.10.2019.

In vigore dal 31 ottobre 2019

Il concorso straordinario per la scuola secondaria

per 24 mila posti

Sarà bandito per le regioni, classi di concorso e tipologie di posti per i quali si prevede che vi siano posti vacanti e disponibili per il triennio dal 2020/21 al 2022/23.

La graduatoria di merito potrà essere utilizzata per le immissioni in ruolo anche dopo il 2022/23, fino all’esaurimento della graduatoria dei 24.000 vincitori.

I requisiti di accesso al concorso straordinario

I requisiti richiesti sono:

·         essere in possesso del titolo di studio valido per la classe di concorso richiesta, come da normativa vigente;

·         aver svolto, tra il 2011/2012 e il 2018/19, almeno tre anni di servizio, anche non consecutivo, nelle scuole secondaria statali, su posto comune o su sostegno, di cui almeno uno nella classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre;

·         per la partecipazione ai posti di sostegno, essere in possesso della relativa specializzazione.

La partecipazione

Ciascun soggetto può partecipare in una sola regione e per una sola procedura (sostegno o posto comune).

E’ consentita la partecipazione sia al concorso straordinario sia al concorso ordinario, anche per la medesima classe di concorso e tipologia di posto.

Le prove del concorso straordinario

La procedura prevede:

·         lo svolgimento di una prova scritta, da svolgersi con sistema informatizzato, composta da quesiti a risposta multipla;

·         la prova si intende superata con il punteggio minimo di sette decimi;

·         la formazione di una graduatoria dei vincitori con il punteggio riportato nella prova scritta più la valutazione dei titoli;

·         l’immissione in ruolo dei vincitori nel limite dei posti autorizzati annualmente con ammissione al periodo di formazione e prova;

·         il conseguimento dei 24 CFU, se non posseduti, con oneri a carico dello Stato;

·         l’integrazione del periodo di formazione e prova con una prova orale, da superarsi con il punteggio di almeno 7/10, da sostenere con il comitato di valutazione dell’istituzione scolastica integrato da un membro esterno;

·         il conseguimento dell’abilitazione all’atto della conferma in ruolo.

Il conseguimento dell’abilitazione per gli idonei

I soggetti che, avendo conseguito il punteggio minimo di 7/10 nella prova scritta non rientrano nel contingente dei 24.000, possono conseguire l’abilitazione purché:

·abbiano in essere un contratto di docenza a tempo determinato fino al 31.8 o fino al termine delle attività didattiche presso una istituzione scolastica o educativa del sistema nazionale di istruzione;

·conseguano i 24 CFU, se non posseduti, senza oneri per lo Stato;

·superino la prova orale.

I docenti con servizio alle paritarie

Alla procedura concorsuale sono ammessi a partecipare, unicamente ai fini dell’abilitazione all’insegnamento, i docenti in possesso dei seguenti requisiti:

·         essere in possesso del titolo di studio valido per la classe di concorso richiesta, come da normativa vigente;

·         aver svolto, tra il 2011/2012 e il 2018/19, almeno tre anni di servizio, anche non consecutivo, nelle scuole paritarie, su posto comune o su sostegno, di cui almeno uno nella classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre;

per la partecipazione ai posti di sostegno, essere in possesso della relativa specializzazione.

Concorso DSGA riservato agli assistenti amministrativi facenti funzione

Il concorso è riservato agli assistenti amministrativi di ruolo che abbiano svolto a tempo pieno le funzioni di DSGA per almeno tre interi anni scolastici a decorrere dal 2011/12, purché in possesso della prescritta laurea specifica.

Rilevazioni biometriche

Il personale degli istituti scolastici ed educativi di ogni ordine e grado, nonché i dirigenti scolastici, sono esclusi dalle rilevazioni biometriche delle presenze.

La valorizzazione del merito dei docenti

Il bonus per la valorizzazione del merito dei docenti viene esteso anche ai docenti a tempo determinato.

 

 


 
Inizio pagina Torna indietro
 
© 2010 SNALS Sede Regionale Emilia Romagna- Tutti i diritti sono riservati.
La sede regionale dello SNALS non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto
Ottimizzato per Microsoft Internet Explorer 5.5 (800 x 600) - Webmaster