Snals Emilia Romagna Sede Regionale Snals Emilia Romagna
Sede Regionale SNALS
 
   oggi è Lunedì 6 Aprile 2020, 13:32, ci sono 44 utenti connessi
Visitatori: 1741337   
 
 
 Home regionale
 Home
 News provinciali
 L'opinione del Segretario Provinciale
 Organi statutari provinciali
 Convocazioni degli organi statutari
 Orari di consulenza
 Link utili
 Contatti
 Login
News del 13/03/2017

Titolo: Commissione esami di Stato, domande entro il 27/03

Le schede di partecipazione mod. ES-1 andranno presentate tramite istanze on-line entro le ore 14,00 del giorno 27 marzo 2017

 

 

Ricordiamo che la Maturità 2017 avrà inizio mercoledì 21 giugno, con la prova di Italiano. Il 22 giugno sarà la volta della seconda prova scritta, nella materia caratterizzante ciascun indirizzo. 

PRESIDENTE

Personale che ha l’obbligo di presentare la scheda di partecipazione come presidente (Modello ES-1)

-I Dirigenti Scolastici in servizio in istituti statali di istruzione secondaria di II grado;

Personale che ha facoltà di presentare la scheda di partecipazione come presidente (Modello ES-1 oppure Modello ES-2)

1. Dirigenti Scolastici in servizio in istituti statali di istruzione primaria e secondaria di I grado, provvisti di abilitazione all’insegnamento negli istituti di istruzione secondaria di II grado;

2. Docenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato d’istituto statale d’istruzione secondaria di secondo grado, con almeno dieci anni di servizio di ruolo, compresi in graduatorie di merito nei concorsi per dirigente scolastico;

3. Docenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, con almeno dieci anni di servizio di ruolo, che abbiano svolto per almeno un anno nell’ultimo triennio, incluso l’anno in corso, le funzioni di dirigente scolastico incaricato nelle scuole statali di II grado;

4. Docenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato con almeno dieci anni di servizio di ruolo, che abbiano svolto per almeno un anno nell’ultimo triennio, incluso l’anno in corso, le funzioni di collaboratore del dirigente scolastico nelle scuole statali di istruzione secondaria di II grado;

5. Docenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato di istituto statale di II grado con almeno dieci anni di servizio di ruolo;

6. i professori universitari di prima e seconda fascia, anche fuori ruolo;

7. i ricercatori universitari confermati;

8. i direttori delle istituzioni A.F.A.M.;

9. i docenti di ruolo delle istituzioni A.F.A.M.;

10. Docenti in servizio in istituti statali di II grado, con rapporto di lavoro a tempo parziale,

11. Docenti di sostegno, con abilitazione all’insegnamento nella scuola di II grado.

Non possono presentare domanda di partecipazione alle commissioni in qualità di presidenti i docenti di sostegno che hanno seguito durante il corrente anno scolastico candidati con disabilità che partecipano all’esame di Stato, in quanto deve essere assicurata la presenza dei docenti medesimi durante gli esami;

12. Docenti di religione, con abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di secondo grado, con contratto a tempo indeterminato in istituti di istruzioni di II grado;

13. i dirigenti scolastici e i docenti in situazione di disabilità o che usufruiscono delle agevolazioni di cui all’art. 33 della legge 5 febbraio 1992, n. 104;

14. i dirigenti e i docenti, già di ruolo in istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali, collocati a riposo da non più di tre anni (incluso l’anno in corso).

Il requisito dei dieci anni di servizio di ruolo deve intendersi riferito al servizio di ruolo prestato cumulativamente non solo nella scuola di II grado, ma anche negli altri gradi scolastici.

 

COMMISSARIO ESTERNO

 

Personale che ha l’obbligo di presentare la scheda di partecipazione come commissario esterno (mod. ES-1)

1. i docenti, se non designati commissari interni o referenti del plico telematico, – ivi compresi i docenti-tecnico pratici con insegnamento autonomo e quelli con insegnamento in compresenza di cui all’articolo 5 della L. n. 124/1999 e gli insegnanti di arte applicata -con rapporto di lavoro a tempo indeterminato(compresi i docenti assegnati sui posti del potenziamento dell’offerta formativa), in servizio in istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali:

- che insegnano, nelle classi terminali e non terminali, discipline rientranti nei programmi di insegnamento dell’ultimo anno dei corsi di studio;

-che, pur non insegnando tali discipline, insegnano materie che rientrano nelle classi di concorso afferenti alle discipline assegnate ai commissari esterni;

- che sono compresi in graduatorie di merito per dirigente scolastico;

- che abbiano svolto per almeno un anno nell’ultimo triennio, incluso l’anno in corso, le funzioni di dirigente scolastico incaricato o di collaboratore nelle scuole statali di istruzione secondaria di secondo grado;

 

2. i docenti, se non designati commissari interni o referenti del plico telematico,– ivi compresi i docenti tecnico-pratici con insegnamento autonomo e quelli con insegnamento in compresenza di cui all’articolo 5 della legge n. 124/1999 e gli insegnanti di arte applicata – con rapporto di lavoro a tempo determinato, fino al termine dell’anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, in servizio inistituti statali d’istruzione secondaria di secondo grado:

- che insegnano, nelle classi terminali e non, discipline rientranti nei programmi di insegnamento dell’ultimo anno dei corsi di studio;

- che insegnano materie riconducibili alle classi di concorso afferenti alle discipline assegnate ai commissari esterni, in possesso della specifica abilitazione all’insegnamento o di idoneità di cui alla legge n. 124/1999 o di titolo di studio valido per l’ammissione ai concorsi per l’accesso ai ruoli.

 

Personale che ha facoltà di presentare la scheda di partecipazione commissario esterno (Modello ES-1)

§ i docenti di ruolo con rapporto di lavoro a tempo parziale

§ i docenti di sostegno, in possesso della specifica abilitazione all’insegnamento di materie della scuola secondaria di secondo grado, che siano in una delle condizioni indicate dall'art. 6 del D.M. n. 6/2007 (equiparati alla posizione giuridica “F”/ ”H”/ ”I”/ “M” di cui all’allegato 7 alla presente circolare).

Non possono presentare domanda di partecipazione agli esami di Stato per commissario esterno i docenti di sostegno che hanno seguito durante l’anno scolastico alunni con disabilità, che partecipano all’esame di Stato (cfr. art. 6, comma 1, D.P.R. 23 luglio 1998, n.323);

§ i docenti in situazione di handicap o che usufruiscono delle agevolazioni di cui

all’art. 33 della legge n. 104/1992 e successive modificazioni;

§ i docenti collocati a riposo da non più di tre anni (incluso l’anno in corso);

§ i docenti che, negli ultimi tre anni incluso l’anno in corso, con rapporto di lavoro a tempo determinato sino al termine dell’anno scolastico o sino al termine delle attività didattiche, abbiano prestato effettivo servizio per almeno un anno in istituti statali di istruzione secondaria di secondo grado e siano in possesso di abilitazione o idoneità all’insegnamento di cui alla legge n. 124/1999 nellematerie comprese nelle classi di concorso afferenti ai programmi di insegnamento dell’ultimo anno dei corsi della scuola secondaria di secondo grado;

§ i docenti di ruolo nella scuola primaria e secondaria di primo grado, utilizzati per l’intero anno scolastico su scuola secondaria di secondo grado, in possesso della specifica abilitazione all’insegnamento della scuola secondaria di secondo grado

 i§ docenti che usufruiscono di semidistacco sindacale o semiaspettativa sindacale.

 

Preclusioni nella presentazione della scheda di partecipazione (Modello ES-1 e

Modello ES-2)

È preclusa la possibilità di presentare la domanda di partecipazione in qualità di presidente o commissario esterno a:

-docenti che siano stati designati commissari interni;

-docenti di istituti statali che insegnino, regolarmente autorizzati, contestualmente anche in istituti paritari nonché per il personale che si trovi in una delle seguenti posizioni:

– sia assente a qualsiasi titolo se il rientro in servizio risulti formalmente stabilito per una data successiva a quella di inizio degli esami;

– sia collocato fuori ruolo e/o utilizzato in altri compiti;

– sia utilizzato, in posizione di comando o comunque incaricato a tempo pieno, presso il MIUR o gli uffici periferici ovvero presso altri Enti;

– sia impegnato, quale sostituto del dirigente scolastico durante lo svolgimento dell’esame di Stato, sempreché quest’ultimo abbia presentato la scheda di partecipazione alle commissioni di esame di Stato (Mod. ES-1);

– si trovi in astensione obbligatoria o facoltativa dal lavoro.

Non è consentita la presentazione della scheda di partecipazione al personale docente

della scuola che sia assente per almeno novanta giorni e rientri in servizio dopo il 30

aprile 2017.

Divieti di nomina

Gli aspiranti presidenti o commissari esterni nonpossono essere nominati nelle commissioni d’esame operanti:

- nella scuola di servizio (anche con riferimento alle scuole di completamento dell’orario di servizio), comprese le sezioni staccate, le sedi coordinate, le scuole aggregate, le sezioni associate;

- in altre scuole del medesimo distretto scolastico;

- in scuole nelle quali abbiano prestato servizio nei due anni precedenti l’anno in corso (anche paritarie, con riferimento ai docenti che abbiano insegnato,regolarmente autorizzati, sia in istituti statali che in istituti paritari);

- nella stessa scuola, statale o paritaria, ove abbiano prestato servizio, in commissione d’esame, in qualità di presidente o di commissario, consecutivamente nei due anni precedenti l’anno in corso;

- nelle commissioni di esame operanti al di fuori della provincia di residenza o di servizio.

Parimenti, non si dà luogo alla nomina degli aspiranti presidenti, commissari esterni e interni, nei confronti del personale:

– destinatario di sanzioni disciplinari superiori alla censura, inflitte nell’anno scolastico in corso o in quello precedente;

– che risulti indagato o imputato per reati particolarmente gravi, in particolare riferimento al ruolo educativo-formativo e all’ attività di servizio;

– che si sia reso autore nel corso di precedenti esami di comportamenti scorretti, oggetto di contestazione in sede disciplinare;

– che risulti trasferito per incompatibilità ambientale presso la scuola in cui prestava servizio.

Personale non utilizzato nelle operazioni di esame deve rimanere a disposizione della scuola di servizio fino al 30 giugno 2017, assicurando comunque la presenza in servizio nei giorni delle prove

 

 


 
Inizio pagina Torna indietro
 
© 2010 SNALS Sede Regionale Emilia Romagna- Tutti i diritti sono riservati.
La sede regionale dello SNALS non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto
Ottimizzato per Microsoft Internet Explorer 5.5 (800 x 600) - Webmaster