Snals Emilia Romagna Sede Regionale Snals Emilia Romagna
Sede Regionale SNALS
 
   oggi è Martedì 31 Marzo 2020, 14:45, ci sono 355 utenti connessi
Visitatori: 1740067   
 
 
 Home
 News nazionali
 News regionali
 L'opinione del Segretario Regionale
 Organi statutari regionali
 Convocazioni degli organi statutari
 Orari di consulenza
 Link utili
 Contatti
 Le notizie dalle Province
 Segreteria regionale Confsal
 Login
News regionale del 30/11/2011

Titolo: Consiglio regionale del 29 novembre

Il giorno martedì 29 novembre  2011 si è tenuto, in Bologna, alle ore 15,30, nella sede di via Bigari n° 17/2, il Consiglio regionale.
 
 
Il Segretario regionale  ha illustrato la  situazione relativa alle contrattazioni regionali ed ha, poi, tracciato una panoramica degli eventi nazionali riferiti alla particolare congiuntura economica che il Paese  sta vivendo ed ha, in aggiunta, relazionato sugli esiti del Consiglio nazionale dell’ottobre u.s..
 
Il Consiglio, dopo un ampio dibattito , ha approvato un  documento sull’attuale situazione politica e sulle misure che il Governo Monti si accinge a prendere:
 
La seduta è stata tolta alle ore 18,00.
 

Bologna 29 novembre 2011

 
 
 

IL  CONSIGLIO  REGIONALE

 
 
-riunito in seduta ordinaria il giorno 29 novembre 2011 presso la sede della Segreteria regionale di  via Bigari n° 17/2 in Bologna
 
-viste le anticipazioni giornalistiche sulla prima manovra economica che il nuovo Governo Monti si accinge a prendere al fine di recuperare 17/20 miliardi di euri per stabilizzare i conti pubblici e difendere l’euro dagli attacchi speculativi in corso;
 
 
-sentita la relazione del Segretario regionale
 
 

                                                           PREMESSO

 
Che lo Snals, da sempre, non discute , ideologicamente, dei provvedimenti ministeriali ma li analizza tecnicamente;
 

VALUTATE

 
Le prime azioni del Governo Monti, che è Governo tecnico e che, quindi, dovrebbe agire, al di fuori dei condizionamenti politici, per il bene del Paese  ;
  

CONSIDERATO

 
Però,che le misure che il Governo si accinge a prendere e che sono state abbondantemente pubblicizzate  sulla stampa, incideranno pesantemente  nei confronti della scuola  e del suo personale;
 

ESPRIME  PREOCCUPAZIONE

 
Ritenendo che i sacrifici, pur necessari in questa delicata fase politica, debbano essere in linea con il principio dell’equità sociale distribuendosi, così come detta la Costituzione, in modo progressivo in relazione al reddito(retribuzione e proprietà) dei cittadini

 

OSSERVA

 
Che la Scuola, negli ultimi tre anni , ha , per così dire, già dato essendosi registrati tagli ed economie di spesa per oltre quattro miliardi di euri;
 

RITIENE  DISCUTIBILI

Anche per quanto sopra osservato, i seguenti punti della manovra così come appaiono dalle anticipazioni giornalistiche:
 
  • Ulteriore congelamento dell’adeguamento di tutte le retribuzioni  e di tutte le pensioni( anche quelle più basse) al costo della vita
  • Passaggio immediato, e non con la gradualità necessaria, al regime pensionistico contributivo per tutti: anche per chi, al 31/12/95, aveva maturato almeno 18 anni di anzianità. Non si comprende la frenesia di riformare un sistema pensionistico che è in equilibrio e che si dimostra come uno dei più affidabili d’Europa.
 

DA  MANDATO

 
Al segretario regionale di rappresentare, ai vertici nazionali del Sindacato, la perplessità del Consiglio regionale dell’Emilia-Romagna nei confronti di una prima manovra che, seppur necessaria, deve orientarsi in direzione dell’equità sociale facendo pagare, in primis, coloro che non hanno mai pagato.

 

Bologna 29 novembre 2011

 
Per il Consiglio regionale
Il Segretario regionale
Gianfranco Samorì

 
Inizio pagina Torna indietro
 
© 2010 SNALS Sede Regionale Emilia Romagna- Tutti i diritti sono riservati.
La sede regionale dello SNALS non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto
Ottimizzato per Microsoft Internet Explorer 5.5 (800 x 600) - Webmaster