Snals Emilia Romagna Sede Regionale Snals Emilia Romagna
Sede Regionale SNALS
 
   oggi è Sabato 24 Luglio 2021, 12:16, ci sono 118 utenti connessi
Visitatori: 1858954   
 
 
 Home
 News nazionali
 News regionali
 L'opinione del Segretario Regionale
 Organi statutari regionali
 Convocazioni degli organi statutari
 Orari di consulenza
 Link utili
 Contatti
 Le notizie dalle Province
 Segreteria regionale Confsal
 Login
News regionale del 23/06/2011

Titolo: Organici Ata

Si è svolto,l'altro ieri, l’incontro, presso l’USR, per gli organici Ata.
L’Ufficio regionale ci ha comunicato che , in base alle note ministeriali ed ai tagli  triennali previsti dalla L.133/08, verranno a mancare, nel prossimo anno scolastico 2011/12, complessivamente n° 728 posti ata.
Ciò ha ovviamente sollecitato le nostre critiche e proteste ma il dott Versari si è affrettato a precisare che, nel tavolo regionale  , che è tecnico, non si possono avanzare rivendicazioni di tipo “politico” in relazione alle quali occorre percorrere altri canali. In altri termini, se un forte taglio c’è, la responsabilità politica è del Ministero e con tale Istituzione occorre prendersela. In sede regionale si devono soltanto applicare le norme e , quindi, i tagli. Abbiamo ugualmente protestato e preannunciato un documento da inviare alle scuole ed ai media.
Ciò detto, ci è stato elencato il taglio per profilo:
-6 per il profilo di DSGA
-139 per il profilo di AA
-11 per il profilo di AT
-577 per il profilo di CS
+ 5 per altri profili
E’ di tutta evidenza che le maggiori sofferenze ci saranno a livello di AA e, soprattutto, di CS
 
L’Ufficio regionale ha anche ribadito che , in relazione ad ultima nota ministeriale che corregge la precedente, sono possibili compensazioni tra profili di area diversa. Ciò però sarà particolarmente complicato in quanto non si vede come si possano toccare al ribasso  profili quali quelli di AA e CS che sono in grossa sofferenza. I rimanenti profili hanno numeri esigui che non consentono interventi significativi.
Come Snals abbiamo fatte presenti le difficili situazioni di aree territoriali che ci erano state segnalate dalle Segreterie provinciali quali quelle di Ferrara in relazione alle Direzioni di Argenta e Copparo e al comprensivo n°6  e all’Istituto superiore Aleotti. Abbiamo  fatto presente che occorreva tutelare quegli istituti che sono stati accorpati(Porretta –Castel di Caso etcc.. nel bolognese) . Abbiamo  fatto presente la situazione di Civitella nel forlivese e dell’8° circolo di Bologna.
L’Ufficio regionale, nel ricordarci che gli organici sono materia di informazione e non di contrattazione, ha enunciato propri criteri per la distribuzione, alle scuole, di 674 posti di CS in quanto, fermo il taglio complessivo di 728 posti, si è verificata una strana situazione. Le scuole , nella determinazione on line del proprio organico attraverso il SIDI, avevano dati che poi il MIUR ha corretto al rialzo. In altri termini il SIDI, nello sviluppo dell’organico, attenendosi scrupolosamente alle tabelle correnti, ha determinato un organico dei CS di 7636 posti che il Miur ha corretto in  8312. 
I criteri individuati dall’ufficio regionale sono i seguenti:
 
-privilegiare gli Istituti con CS inidonei prevedendo  1 cs in + ogni 2 inidonei
-privilegiare gli istituti con tanti plessi(1 cs in + ogni 5 plessi a livello provinciale)
-privilegiare le scuole di montagna(quelle risultanti dagli elenchi ministeriali) attribuendo 5 cs in +, a livello provinciale, ogni 20 plessi di montagna
 
Abbiamo suggerito di considerare anche il tempo scuola e  le scuole accorpate ma non si è giunti a conclusione rimandando, in ogni caso, la definizione della distribuzione dei posti alle singole province.
In altri termini, sulla base dei criteri i cui sopra, l’USR distribuirà i 674 posti tra le varie province che poi, autonomamente, potranno attribuire i posti  agli Istituti scolastici come meglio crederanno. A conclusione dell’incontro, ci è stato precisato che la mobilità dei Dirigenti scolastici subirà un qualche ritardo in quanto il Miur non ha ancora deciso se concedere la deroga agli ultrasessantacinquenni. Ma, sembra, è questione di giorni.
E’ tutto.
Il Segretario Regionale Snals
Gianfranco Samorì
 

 
Inizio pagina Torna indietro
 
© 2010 SNALS Sede Regionale Emilia Romagna- Tutti i diritti sono riservati.
La sede regionale dello SNALS non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto
Ottimizzato per Microsoft Internet Explorer 5.5 (800 x 600) - Webmaster